Ciao! Oggi voglio parlare di qualcosa di un po’ particolare che apparentemente non ha molto a che fare con la comunicazione o con le tecniche di gestione delle risorse umane… o  forse sì…

Mi riferisco a tutte le situazioni nelle quali si insiste molto in una certa direzione e si ottiene un risultato che non è esattamente quello sperato.

Mi rifaccio a quello che è il terzo principio della termodinamica che recita più o meno così: “ad ogni forza corrisponde una reazione uguale e contraria”.

Facendo questo tipo di ragionamento, mi sono chiesto se è possibile che nel momento in cui si insiste molto in una direzione ci siano delle forze che si muovono in direzione totalmente contraria.

Per esempio, magari ti faccio pressioni affinché tu faccia certi tipi di attività o adotti certi tipi di comportamento, e come reazione ho un comportamento esattamente contrario.

Questa riflessione nasce un po’ dal fatto che più o meno tutto si deve reggere sull’equilibrio, e pertanto probabilmente la forzatura porta ad una resistenza esattamente contraria proprio come nel terzo principio della termodinamica.

Ecco, credo che valga la pena tenere in considerazione anche questi elementi nel momento in cui si intavolano delle negoziazioni o delle discussioni con altri soggetti, poiché potrebbe innescarsi il classico “braccio di ferro”.

E voi che cosa ne pensate?


Lascia un Commento